Quo vadis Blog?

Il blog come strumento didattico
Questo Post ha un titolo ingannevole in quanto non fa riferimento al Web ma al mio personalissimo discorso percorso auto-formativo intrapreso qualche mesetto fa inerente una precisa esigenza che rispondesse ad un sempre più particolare target/utente internet.

 Salto i giri di parole per presentarla questa categoria di persone e che è il singolo utente che onora la rete lavorando gratis o che sta iniziando una new professione web ed ha pochissimi soldi ma ha bisogno di una presenza on-line che gli consenta la produzione di contenuti e di essere rintracciabile attraverso un banalissimo modulo contatti e almeno un campo di descrizione.

Eccoci che inciampiamo un'altra volta nell'ultimamente onnipresente Blog che sembrerebbe almeno per il momento poter soddisfare tutti i punti tecnici appena citati quindi saremmo a cavallo se non fosse che prima bisogna avere qualcuno o che ce lo realizzi tecnicamente o bisognerà farselo da soli perché il Blog resta comunque ad oggi un prodotto informatico.

Gli amanti o chi suo malgrado lo è diventato del FAI da Te sanno bene come porsi dinanzi al problema e si rifanno da una parte lasciando a chi a disponibilità economiche l'unica opzione che rimane ovvero pagare un informatico con il suo stratosferico cartellino.

Eliminata quest'ultima opzione non rimane che rimboccarsi le maniche e saltare subito all'opera.. ma c'è un problema ancor prima di cominciare... innanzitutto bisogna scegliere a quale santo  ehm...servizio votarsi in quanto come spesso accade in altre dinamiche dalla vita la scelta iniziale rischia di compromettere il futuro della vostra nuova attività.

Eccoci al dunque! Quale scegliere tra WordPress e Blogger?

Non ho fatto in tempo a formulare la domanda che avete già inserito nel campo di ricerca di Google i rispettivi nomi e casomai (magari) vi siete imbattuti in questo post .Dopo aver letto i post che vi ho appena citato avrete capito che il servizio WordPress non fa per noi...pur essendo fighissimo graficamente arrapante e dal widget rampante se pur molesto in quanto a gratis pone tutta una serie di vincoli che ci costringeranno ad emigrare nel momento in cui deciderete di far sul serio...(sfido poi una volta fatto il trapasso se il vostro blog sarà bello carico quanto ci metterà a caricare).

Però abbiamo una possibilità, invece, se proprio volete il WordPress style così che l'ho esplorata destreggiandomi anche se forse è meglio dire divincolandomi  tra Tutorial Video tutorial degli autori dei temi scelti e Pseudo spiegazioni della piattaforma proprietaria e ho scritto un post in cui sono presenti due BLOG ovviamente ho scelto i due modelli di template più professionali ma anche i più difficili da realizzare.

 Il discorso è ben diverso per la piattaforma Blogger e su cui tornerò dopo aver descritto la mia avventura/odissea con Altervista(WordPress):

Questo Modello-Template è quello dedicato più ad un uso personal : http://lucianoantonio.altervista.org

Vantaggi e Percorso Auto-Formativo da affrontare: 

é un modello piuttosto semplice sia da realizzare che da utilizzare forse è più indicato ad un Magazine che non ad un singolo individuo.

Non richiede la conoscenza dell'HTML diciamo che è visto e usato richiede comunque una fase di apprendimento della piattaforma WordPress che vi farà pervenire discreti mal di testa tra ricerche che si dividono tra i tutorial Wordpress e quelli Altervista ma alla fine sono riuscito comunque a metterlo su pronto ad operare. 

Problemi: 

Il dubbio che sorge sempre con Altervista se non scegli il modello basico e sfigato da loro proposto è che i modelli free più professional abbiano sempre qualcosa che non va e che detto banalmente diano come feedback quella fastidiosissima sensazione che non funzioni qualcosa.

Questa sensazione in fase di Apprendimento non solo è frustrante ma anche demotivante e si rivela essere una sfida con l'ignoto in quanto ogni volta non saprete se siete stati voi a non capire o se è il modello a non funzionare.

I tutorial non sono di stampo esplorativo (Style Facebook o Google) quindi alla fine sta alle vostre capacità di fare un collage finalizzato per trovare la soluzione step to step che in termini tecnici corrisponde all'attività di problem solving. 

L'unica pecca è che non sono riuscito a far funzionare la slide in home page e ad inserire gli articoli subito sotto per il primo problema ho risolto con un widget di terzi mentre per il secondo non sono riuscito a trovare una soluzione anche se vi confesso che a me piace più così in quanto vi è una pagina dedicata al blog e di avere un magazine non mi interessa.

Mi piace che la home page sia semplicemente una pagina copertina con la slide e i veri widget molto essenziale e navigabile per poi andare sul menù e cliccare il tasto Blog se si è intenzionati a procedere con la navigazione.

Questo Modello-Template è indicato invece per un uso Corporate-Aziendale e quindi alla produzione di contenuti da parte anche di più utenti: http://antoniolucianoblog.altervista.org

Vantaggi e Percorso Auto-Formativo da affrontare: é molto complesso ma anche flessibile ma soprattutto completo potrete farci quasi tutto integra un Sito ad un Blog e quindi è perfetto per un uso aziendale non richiede conoscenze di HTML e ha già tutto ciò che vi serve. Mi piace in quanto è essenziale e semplice.

Problemi: vale lo stesso discorso del modello precedente quello personal nella fase di apprendimento reperire le istruzioni per procedere è un incubo tra tutorial scritti in slang inglese quelli non funzionanti quelli mancanti tutto è affidato al perseverare e la vostra tenuta mentale che oltre al problem solving richiede anche di procedere imparando per errori...ma come avete visto io alla fine diciamo che sono arrivato al risultato.

 Rispetto all'altro modello sembra funzionare quasi tutto sono riuscito anche a far funzionare la slide originale nella Home Page ma vale lo stesso discorso per il precedente modello relativo gli articoli da inserire subito sotto...tanto che mi sono chiesto che non è che se non si acquista un tema questa opzione come altre non funziona?

Comunque a me piace anche di più così in quanto anche in questo modello altrimenti sarebbe un inutile ripetizione il tasto Blog...con uno spiacevole e dannoso effetto di sovraccarico cognitivo se si aggiungono anche le immagini degli articoli a quelli della slide.. inoltre quest'ultima è molto stilosa!

BLOGGER: 

La mia preferenza per qualsiasi lavoro/scopo inerente la mia figura professionale nel web è orientata sui Prodotti Google in quanto cerco di utilizzare solo i loro servizi/software circoscritti all'ecosistema Chrome per tantissime ragioni che ho già giustificato più approfonditamente. che sinteticamente posso riassumere con due termini: Integrazione e sincronizzazione tra i prodotti-servizi web il cui denominatore comune è la facilità di utilizzo sia per gli utenti che usufruiranno dei vostri prodotti che per colui che gli utilizzerà per produrli.

Per quanto riguarda questa piattaforma la sfida questione era ben differente...il mio istinto mi diceva scegli Google non si fa l'ospite in casa d'altri..

 ...l'esperienza uguale in quanto ero già ad un buon punto di personalizzazione del blog che state leggendo ma c'era un "ma" ovvero se avessi voluto un Blog esteticamente bello pari a WordPress come modello-template la piattaforma mi avrebbe offerto un effetto visivo pareggiabile?

La risposta la potete trovare qui e credo che questo sia il caso di dire che un'immagine anche se non è sempre vero per lo meno nel nostro settore valga più di 1000 parole :

Modello Demo: http://goo.gl/pfweG      Modello Personalizzato: http://ecologiadeimedia.blogspot.it

Vantaggi e Percorso Auto-Formativo da affrontare: in questo caso ovvero se decidete di scegliere un modello-template Free per farlo funzionare dovete avere un buon livello di conoscenza della HTLM (circoscritto all'uso di blogger) e della sua personalizzazione.

Questo tipo di problema o di livello formativo asseconda di come percepiate l'auto-formazione nel Web non sussiste se usate uno dei modelli proposti da google (vale la pena provare gli ultimi usciti che sono quelli con le visualizzazioni dinamiche) ma se avete nel vostro immaginario la grafica di template magazine o più visual based come detta l'ultimo trend in Internet avete una sola alternativa o acquistare un template o usarne uno Free ma ciò non vi solleverà in entrambi i casi a intervenire sul modello HTML per farlo funzionare.

Il vantaggio di blogger rimane comunque l'essere uno strumento rispetto a WordPress molto facile da usare la cui usabilità è intuitiva e veloce nella pratica quotidiana che impone la produzione di un Blog.

Finita la personalizzazione del blog basterà scrivere il vostro Post ottimizzare l'immagine con un titolo ed una descrizione secondaria aggiungere una descrizione sintetica del contenuto e sarete già indicizzati niente poco di meno che dai diretti proprietari del Browser! (per non dire del Web). Ah dimenticavo che è tutto gratis!

..E non avete limiti di spazio...quindi anche rimanendo per sempre free potrete fare le cose serie come dicono i nonni...se poi volete un bel dominio tutto vostro il pacchetto completo per due spiccioli vi da più del necessario oltre il consueto per fare la vostra figura al di sopra delle aspettative dei più!

Difetti: con i modelli-template originali io non ne ho trovati con quelli adattati da WordPress l'unico che ho riscontrato è che manca nei post la descrizione sintetica per l'indicizzazione ma per il resto tutto funziona alla grande..
..mi riservo di darvi maggiori indicazioni quando caricherò un tema sempre free ma non adattato da WordPress ma sono già sicuro che saranno perfetti!

Comunque il prossimo che caricherò è questo modello o casomai quest'altro modello-template; guardate bello!!

Siamo giunti alla fine a quasi me lo dimenticavo da buon formatore se desiderate iniziare ad imparare le conoscenze necessarie per manipolare HTML, CSS e quant'altro visitate questo LINK

Se poi volete disegnarvi il vostro modello provate anche a vedere QUI e di QUA se siete utenti Facebook ...lo so manca solo QUO... alla faccia del SEO!

Commenti