Come uscire dalla CRISI del copywriter contemporaneo: la CURA + breve RECENSIONE di un Libro MIRACOLOSO

copywriting copywriter specialista web digital marketing

Chi è il copywriter di oggi? Lo stesso di un tempo, tutto taccuino e post-it o ha intrapreso la rivoluzione digitale? Forse il vecchio ruolo professionale è in CRISI? Come e cosa fare per restare al passo con i tempi?

Lasciate perdere Linkedin con le sue proposte oscene, tutto pretese e nessuna verità, i miti, le leggende eppure i millantatori dalle dubbie carriere.

Eh si, il copywriter di una volta è in crisi. 😀

🔵► Prima però voglio precisare che definire una figura professionale in base alle offerte di lavoro non è sbagliato, anzi aiuta a farsi un'idea ed a stabilire una sorta di identikit delle competenze-skills richieste dal mercato del lavoro e per stare al passo con i tempi.

Appunto i tempi quelli che non stanno più cambiando ma sono proprio cambiati, eppure di brutto in nome del web.

Mutazioni digitali che hanno coinvolto da vicino anche la figura del copywriter certo non immune alla trasposizione dei contenuti avvenuta con il passaggio dall'analogico al digitale, da offline a online.

Il copywriter sempre protagonista della pubblicità, ma tramite tra offline ed online

Un cambiamento non radicale dovuto piuttosto all'uso dei nuovi media che in quello delle parole per cui il copywriter rimane un virtuosista.

Che lo vede anche dover apprendere regole e strategie come nel caso della scrittura per il web con modalità di redazione dei testi tutte nuove deputate alla fugace quanto distratta e probante lettura a video anziché su cartaceo.

E così per buona pace dei Grammar Nazi non è difficile imbattersi in nuove sgrammaticature, regole sintattiche e di usabilità del testo.

Se sei un copywriter in CRISI ti suggerisco un libro

Un libro molto interessante che ho letto sul tema è: 'Digital copywriter. Pensa come un copy, agisci nel digitale' di +Diego Fontana il quale scatta un'istantanea del fenomeno con l'intento di definire meglio l'attività che svolge il copywriter nella fattispecie quando deve declinare la stessa idea su tutti i canali comunicativi attualmente disponibili.

E' anche un manuale con una valida cassetta degli attrezzi per copywriter da avere sempre a portata di mano, all'occorrenza.

Può aiutare a risolvere creativamente un brief secondo i dettami imposti dal copywriting contemporaneo.

Il processo da copyriter a Trans-copywriter è già in atto 

La fase di transizione quindi è già avvenuta e per cui è necessario sincronizzarsi al più presto pena altrimenti il rischio di restare tagliati fuori da un mestiere che almeno in teoria dovrebbe offrire nuove opportunità-chance lavorative.

Poi non so voi, c'è chi abbraccia gli orsacchiotti, i parenti e gli amici, chi un numero smodato di partner, e chi invece come me ama abbracciare il cambiamento; un po' perché è la mia natura, un po' per non restare indietro.

Copywriting Transformer: lo specialista ibrido digitale, un Trans da offline a online

Gli aspetti IMPORTANTI ed UTILI di questo post sono:
  1. Sono stati definiti i contesti operativi del copywriter e la nuova identità professionale che ha dovuto maturare di conseguenza per evolversi.
  2. Ho suggerito un libro per meglio calibrare il proprio centro/Io professionale a seguito del cambiamento in atto e credetemi è un testo al top!

1. Abbiamo delineato i connotati della figura professionale del copywriter, un trans ⚧ tra offline ed online, un ibrido digitale il quale seppur rimasto sempre fedele all'abilità con le parole è in piena transizione verso una nuova identità lavorativa.

Un cambiamento che implica la capacità di essere in grado di trasporre con disinvoltura da un media all'altro lo stesso identico 'messaggio comunicativo' rispettando al contempo le regole e gli aspetti peculiari intrinsechi che li caratterizzano.


2. Il libro di Diego Fontana è per ovvie ragioni più completo di un semplice articolo del mio blog.

Inoltre è utile perché offre molti suggerimenti e soluzioni da lui stesso applicate per risolvere quelle sfide creative che il copywriting richiede d'essere risolte.

Inoltre scorre bene ed è uno specialista veramente bravo e competente.

Insomma è un testo che non farà la polvere sullo scaffale ma prende il posto accanto al dizionario delle collocazioni, ovvero la bibbia di ogni copywriter che si rispetti.


CONCLUSIONI

Un bravo copy deve stare al passo con i tempi, il senso di inadeguatezza non fa per lui, non gli appartiene. Anzi lo sfrutta.

Egli ha, d'altronde, la capacità di viaggiare nel tempo. Da sempre le sue trovate possono spaziare da un classico retrò, ad un mito senza tempo passando per la più incomprensibile logica dei millennials.

Non teme nulla, neanche di perdersi per poi ritrovarsi, perché fa parte del processo creativo e questo lui lo sa.
Dove altri vedono montagne russe, lui trova stimoli, quando grane-rompi capo, si arrovella in soluzioni.

La parola vintage già la indossava, quando ancora non era una moda.

Ma se c'è un classico realmente intramontabile, quello è la formazione desumibile in quegli altri due che sono leggere e studiare, sempre e comunque.

Poi scrivere che viene prima ma è ovvio.

Per stare al passo con i tempi bisogna studiare per aggiornarsi e documentarsi in continuazione ed avere così nuove idee, scavare nei meandri della mente, perdersi tra i rivoli distorti dei collegamenti neurali fino a farsi lambiccare il cervello per scovare poi trovate degne d'essere usate per vendere.

Studia copy, studia e studia ancora.

Devi studiare anche per fare tua la tecnica e poi manipolarla a piacere perché chi ti legge scambi la fine con l'inizio di ciò che scrivi senza emettere fiato alcuno.

Studia ed esercitati, fai esercizio sempre, tutti i giorni, senza sosta. Le pause non sono contemplate. Tante attività ne hanno bisogno, le considerano necessarie, non il copywriting, specie quando è la tua passione.

Figuriamoci se è ciò che ti piace che si fa mestiere.

Quindi, se non sei uno studioso e non hai disciplina non sei un copywriter, c'è poco da fare, sorry.


Ti senti anche tu afflitto da una crisi di identità nel copywriting? Ancora non hai maturato la sensibilità/flessibilità necessaria per contenuti al passo coi tempi?

Non temere, ci stiamo passando tutti, fai "outing professionale" come me e magari parliamone nei commenti.
👇😉👌



Commenti