Scrivere non è una scienza esatta, l'arte con il blogging mettila da parte: 5 TIPS scrittura EFFICACE

copywriting scrittura efficace blogging copy
5 suggerimenti per rendere la scrittura EFFICACE per il tuo blogging, applicali e noti subito la differenza.

Caro blogger mi dispiace dirtelo ma per quanto tu possa essere bravo a fare blogging, un virtuosista della parola scritta e stratega digitale non si può manipolare la comprensione dei lettori.

Questa è la dura verità, quella con cui tutti noi specialisti della scrittura online dobbiamo fare i conti, al massimo scendere a compromessi per rendere i testi che scriviamo appetibili ai motori di ricerca ed al contempo a prova di utente medio.

Un lavoro certo non facile che richiede più passaggi di revisione, tagli alle parole superflue ed alle frasi inutili e la conoscenza di una tecnica di copy in grado di semplificare il testo quindi facilitarne la comprensione.

Anche se sembra una contraddizione in termini per semplificare bisogna complicare, complicarsi l'esistenza con interventi ripetuti volti a ridurre, sintetizzare e rendere più espliciti i concetti.

E' come passare al setaccio per scremare l'inutile per lasciare l'essenziale quello indispensabile a capire/comprendere.

Un'abilità che si apprende con il tempo, frutto di doti innate, esercizio e alcune conoscenze tecniche essenziali.

5 Suggerimenti - TIPS per la scrittura EFFICACE

I consigli per una buona scrittura per converso valgono anche come suggerimenti per una lettura altrettanto efficace, e non è un paradosso, anzi.

Per chi legge questo articolo è un doppio vantaggio poiché può apprendere così tecniche valevoli per entrambi le attività, indispensabili a chi fa blogging: lettura e scrittura.

Usa i cinque precetti che seguono a tuo vantaggio ma soprattutto per quello dei lettori.

# 1. Evita le forme passive, rendi attivo tutto

Per convincere devi dare del tu e raccontare in prima persona, lascia la terza persona ai politici ed ai maestri della retorica ed ai tempi di Guerra e pace.

Il protagonista sei tu e le persone a cui chiedi di immedesimarsi con le tue esperienze, il tuo vissuto.

Parla esplicito possibilmente al presente e sii diretto, dai del tu al lettore.

Tuttavia c'è modo e modo...

Sai che puoi dire la stessa cosa in 2 modi diversi, con due strutture differenti?

E che saper usare entrambe le forme comporta vantaggi per la comprensione del testo ed il rafforzamento del concetto che intendi esprimere-trasmettere?

ESEMPIO:

frasi attiva passiva scrittura efficace
Aula di Lingue by Zanichelli

Dallo screenshot sovrastante si evince che puoi dire la stessa cosa in due modi apparentemente diversi, a te la scelta di chi-cosa usare come soggetto asseconda di chi-cosa ti interessa enfatizzare maggiormente.

Sappi però che la forma attiva il lettore la digerisce sempre meglio che la forma passiva che è digerita peggio dal lettore. ✌😁👌

Trattasi di un giochetto speculare che avvicina o allontana la concentrazione quindi capace di minare seppur impercettibilmente l'attenzione.

Con la scelta tra forma attiva e quella passiva la muovi,  l'attenzione, secondo la tua volontà, Amen! 🙏

# 2. Usa poche metafore ancora meno analogie

Sono eleganti, esemplificano ma fanno contorcere il cervello per essere capite.

Aggiungere altro sforzo semantico per la comprensione del testo non è mai un buon affare, evita come la peste bubbonica!

Eppoi saper fare degli esempi non è una capacità che hanno tutti. Li devi saper fare bene che siano più chiari del concetto primario a cui fanno riferimento.

Talvolta alcune persone riescono a complicare laddove già vi erano difficoltà di comprensione con il risultato di aver ottenuto un solo risultato sicuro: CONFUSIONE!

Se non sei bravo meglio evitare, stai alla larga dagli esempi allungano il testo e corrono il rischio di diluirlo ad un punto tale da allontanare la capacità di concentrazione di chi ti legge 👀/ascolta 👂, AIA!

# 3. Nutri poca simpatia per gli AVVERBI, usali con cautela

Sembrano indispensabili se poi li togli ti rendi conto di quanto sia vero il contrario.

Non donano più chiarezza ai testi, lo appesantiscono e non danno maggiore enfasi alle parole che usi, le frasi che scrivi.

avverbi scrittura efficace online blogging


Quindi non esagerare con l'uso degli avverbi, usali con cautela e misurane il bisogno ad hoc.

Alle volte infatti servono, sono necessari, vedi schema sottostante.

Altrimenti la parola d'ordine è: centellinare!


avverbi usi scrittura efficace web copywriting


Insomma gli avverbi non vanno demonizzati salvo non siano troppi, in esubero, così tanti da richiedere un esorcismo.

Altrimenti son come snodi per il testo, i cui incroci necessari per dirigere il traffico generato dalle parole, soluzioni elimina ingorghi, annulla code, salva stress.

Fanne buon uso!

# 4. Dai del TU ai lettori 

Ormai questa dritta sul tono di voce la sanno tutti persino i copy-blogger improvvisati, ma è bene ripeterla perché è un errore che si commette quando si inizia a cimentarsi con il fare copy-blogging.

E' un errore di valutazione che ci portiamo appresso dalla carta stampata da anni di scrittura scolarizzata, quella per intendersi che voleva la maestrina.

Invece, per convincere devi dare del TU ai lettori, sono loro i protagonisti.

Non devi raccontare ma far immedesimare nelle trame che intessi cosicché a raccontare siano i fatti e non il tuo vissuto personale.

La tua prospettiva lasciala alle deposizioni in questura.

Bada bene non ti ho detto che non devi usare inflessioni, modi di dire e locuzioni, quelle sono il tuo marchio di fabbrica.

Usale sapientemente ma fai dell'empatia la traccia principale delle tue narrazioni, il filo di Arianna che li condurrà nel labirinto delle tue trattazioni che ricordo essere nella tua mente e quindi soggette ad interpretazioni sbagliate.

Lascia la prima persona ai politici, i maestri della retorica ed ai tempi di Guerra e Pace.

Devi sentire nelle orecchie il Tu,Tu,Tu,Tu ripetuto all'infinito della linea staccata del telefono o la stessa cosa che rimproverano gli egoisti quando fanno analisi di coscienza dicendo che sei TU la colpa di tutti i loro mali e ti ricordano essere anche dei fottuti narcisisti, fautori dell' IO in prima persona solo quando gli conviene, Okay? Una roba del genere...😐

Le tue esperienze sono le loro, quelle del tuo pubblico potenziale o di ritorno che sia, e fai centro 🎯!

# 5. Mai essere CRIPTICO, non te lo puoi permettere

Il costo di essere criptici è troppo caro!

Ricorda lontano dagli occhi, lontano dal cuore. 💗

Dirlo nel copywriting assume un duplice significato. Se da una parte celare - omettere ti preserva dai rischi dall'altra se ti allontani troppo dalla chiarezza corri il rischi opposto.

Perciò meglio essere più "centrati possibile" barra vicini al concetto che lontani o perdere tempo a girarci attorno per le ovvie ragioni critiche che comporta una tale speculazione stilistica.

Inoltre sul web concorri con i competitors ad un livello bestiale che porta il nome di: ATTENZIONE.

Quest'ultima muove le stesse reazioni emotive di un tuo antenato davanti ad un Tirannosauro Rex, un misto tra istinto e sopravvivenza, una questione di vita o di morte per cui te la giochi in un battito di ciglia.

Meglio essere diretti, vai dritto al punto senza esitazione alcuna e la scampi, forse.

Tra riempire le mutande, fuggire e uccidere mettici sempre tutto te stesso, giocatela eppoi guarda come va, magari la spunti pure.

E poi lo dice anche la Carrada mai far sbattere la testa dei lettori sui muri di testo.

Commenti