8 modi per rendere ciascuno dei tuoi post sul blog più coinvolgente

blogging content marketing blogger
Otto modi per conquistare i visitatori del blog, fidelizzarli ed aumentare il tempo che trascorrono sui tuoi contenuti, suggerimenti pratici per soluzioni efficaci al tuo modo di fare blogging.

Gli utenti è risaputo fanno l'amore con i contenuti di qualità mentre a noi copyblogger spetta l'arduo compito di farli fidanzare con il nostro blog, farlo diventare una presenza affidabile nelle loro vite.

Un blog coinvolgente aumenta le probabilità di vedere il ROI sempre più in positivo.

Maggiore è l'interazione, i Mi piace, le condivisioni ed i commenti e più il brand ne ricaverà un ritorno in termini di visibilità ed un aumento consequenziale delle chance di vendita.

E' riscontrato, gli studi non mancano come i risultati basta pensare ad Aranzulla senza dovere scomodare numeri ed algide statistiche per inutili controprove, con il suo blog ha superato il traffico di YouPorn!

Ma il mercato dei contenuti è duro, competitivo e per ottenere risultati devi battere la concorrenza.

Rendere ciascun articolo coinvolgente è il modo più efficace per riuscirci, segui ed applica questi sette punti per renderli tali, una sexual machine con cui sarà impossibile dire NO.


1. Parla ad una nicchia-target


Non prendere il megafono, parlare a tutti non paga, il web predilige i contenuti rivolti ad un pubblico specifico meglio se già sai a che finalità puntano, hai già idea di cosa vuoi che facciano, che problemi andranno a risolvere alle persone.

Con il blog puoi caricare video, podcast oltre ai testi per riuscirci, cosicché riuscirai a fare content tutti i giorni.


⚫►LEGGI anche: 'Come fare il tuo primo Podcast - MINI GUIDA'


2. Dai suggerimenti pratici


I contenuti devono portare valore nella vita delle persone, dai esempi pratici e fai capire subito la tua esperienza maturata in anni di esperienza nel risolvere i problemi con i servizi-prodotti che offri.

Il web è pieno di specialisti improvvisati che dall'oggi al domani millantano le stesse competenze di chi ha un'esperienza pluriennale.

Parla dei vantaggi che possono apportare nelle situazioni di tutti giorni alle persone, alla qualità della loro vita.


3. Ottimizza i contenuti


Cura i testi, rendili SEO-friendly, SEO è un pilastro fondamentale per i blog.

Usa i Tool, Google Trends e Answer The Public o i plugin se hai WordPress o Drupal per trovare parole chiave e le domande che le persone pongono ai motori di ricerca.


4. Incorpora Video


Secondo la ricerca, i video attraggono circa tre volte più link rispetto al solo testo.

Non è necessario tu sia l'autore dei video che decidi di incorporare fa solo che non sia di un tuo concorrente diretto.

Usali per approfondire ma soprattutto per ridurre la frequenza di rimbalzo che spinge gli utenti ad abbandonare precocemente il tuo blog.

Se invece vuoi averne di propri, falli pure, donano autorevolezza al tuo brand prima ancora di essere coinvolgenti.


5. Commenti attivi e partecipati


Si rapido nelle risposte o organizzati per rispondere sempre ai commenti. Molte aziende trascurano i commenti, lasciano domande, complimenti, dubbi e critiche sospesi nel vuoto.

C'è solo una cosa peggiore che non rispondere, disabilitare l'area commenti con la preoccupazione possa ledere l'immagine dell'azienda.

Senza commenti ti perdi le domande delle persone, i loro umori sui prodotti come feedback preziosi utili a migliorare, manchi di dare ascolto ai clienti e precludi a te stesso di guadagnare ampi margini di miglioramento dei servizi e dei prodotti che vendi.

Inoltre i visitatori al tuo blog ti percepiscono assente e disinteressato poco incline al dialogo un despota poco degno di fiducia, se il tuo concorrente dialoga a parità di servizi sceglieranno sempre lui anche se peggiore di te.

I consumatori poi si devono sentire liberi si esprimere la propria opinione, non sapere quando i contenuti vanno bene o hanno bisogno di miglioramenti questo danneggia l'azienda.

I commenti riducono la distanza, fanno sentire i clienti apprezzati e connettere ad un livello ben più personale rispetto agli altri modi formali per comunicare come email e chat private, eppoi sono pubblici.

Commenta uno per rispondere a 100!


6. Usa immagini impressive 


Gli studi non fanno altro che confermare quanto i blog hanno bisogno di immagini di qualità per ottenere un maggiore coinvolgimento.

Circa il 40% delle persone dichiara di rispondere meglio ai contenuti visivi rispetto al testo normale.

Inoltre, le persone conservano il 65% di informazioni in più quando è presente un'immagine.

Puoi usare immagini stock ma se puoi punta su foto e grafiche originali, le foto dozzinali e gratuite non sortiscono il medesimo effetto di una mai vista.


post coinvolgente blogging efficace
L'effetto WOW da post coinvolgente



7. Non dimenticare un buon Copy


Dove vai se un ottimo copywriting non ce l'hai?

Il copy è dappertutto, ovunque e sta bene su tutto in un blog, titoli, sottotitoli, introduzioni-aggancio, testi persuasivi, mailing list accattivanti, call to action.

Saper scrivere un titolo efficace rimane ancora la base di partenza perché ciascuna pagina del blog venga letta e reperita nelle ricerche organiche a dispetto degli altri contenuti.

La ricerca di Moz mostra che l'80% dei lettori non riesce a superare il titolo.

Inoltre, il traffico ha una variazione del 500% in base al titolo.

In altre parole, se non hai un titolo accattivante, non hai il potenziale per diventare virale.

Per imparare a scriverne emula gli altri. apporta piccole migliorie, osserva le pagine dei motori di ricerca per carpire la ragione di come hanno ottenuto i migliori risultati, e tenta, ritenta e tenta ancora.


8. Call to action mon amour


Ricorda di apporre sempre in fondo ad ogni pagina del tuo blog una call to action, pure in mezzo all'articolo o alla pagina se il testo lo permette inserendo un tasto-bottone per invitare i visitatori a:


  • Compiere azioni quali scaricare contenuto gratuito inerente servizi/prodotti che risolvono i problemi delle persone in cambio della email.
  • Rimandare alla pagina contatti, pagina servizi, portfolio.
  • Iscrizione alla Newsletter.


Una call to action, con un tasto, proprio come questo qui sotto⬎





CONCLUSIONI


Sei un copy-blogger solo se nel mirino hai l'obiettivo di migliorare nella tecnica e nella scrittura per ottenere risultanti sempre migliori.

Impresa non facile ma cosa lo è nella vita se vuoi diventare più bravo rispetto agli altri?

Almeno il blogging rende contraccambiando gli sforzi ed i sacrifici profusi con risultati certi, un aumento del ROI nel tempo ed una piattaforma del blog sempre più robusta e solida per un futuro in crescendo sicuro.



______________________________________________________

firma post blogging antonio luciano blog call to action autore
Questo post: '8 modi per rendere ciascuno dei tuoi post sul blog più coinvolgente' è stato scritto da Antonio Luciano, Copywriter blogger freelance e content marketer specialista.
Da oltre 7 anni mi occupo di blogging e da circa 3 di content marketing per aziende, PMI, istituzioni e professionisti che vogliono fare digital marketing.
Dal 2012 gestisco questo blog, che conta circa 1000 post scritti.
Vuoi apprendere a gestire autonomamente il tuo blog aziendale per fare Content Marketing EFFICACE, attirare più persone, intercettare i bisogni del tuo target di consumatori e generare + clienti?
Benissimo, offro soluzioni per vendere prodotti e servizi proprio con i contenuti e sono qui apposta per questo.
Sviluppiamo subito una strategia assieme
contenuti efficaci, di valore. 
 >>>CONTATTAMI!<<<



Commenti