Come scrivere un post sul blog SEO-Friendly: 7 passaggi per andare in cima alle pagine dei motori di ricerca

seo friendly blogging blogger indicizzazione posizionamento

Se non scrivi articoli seo friendly finisci per diventare nemico dei visitatori del tuo blog e dei motori di ricerca, segui questa checklist in sette passaggi e scongiura ogni tipo di rischio per posizionamenti nelle SERP da urlo.

Se non stai lavorando per il tuo blog su SEO, stai sbagliando!

Probabilmente il SEO ti darà il ROI più alto possibile online.

Le azioni che mirano a posizionare bene un sito web-blog, consentono di ottenere migliaia di visitatori gratuiti, potenziali utenti fidelizzati.

Specie se la nicchia online che tratti non è un argomento originale di cui detieni solo tu la chiave per accedervi o lo scettro curare ed implementare il blog lato SEO dovrebbe essere in cima alle operazioni da fare nel tempo per prestazioni sempre più efficaci, una priorità tra le operazioni gestionali del CMS.

Ho detto tempo perché non è un'azione che si ripete una sola volta per risultati a botta sicura bensì richiede analisi ripetute ed interventi progressivi calibrati di conseguenza, saggiarne gli eventuali risultati ed eventualmente ripetere tutto da capo.

Un lavoro che richiede dedizione e pazienza, guarda caso le due qualità identiche che vado sempre professando in tema di content marketing efficace, le stesse dell'imprenditoria online a cui va a fare da come denominatore comune la resilienza/tenacia per ottenere un ritorno.

Ritorno garantito ma non immediato, soddisfacente ma non frutto sempre di un percorso lineare ne tanto meno scontato.

Ma SEO è anche un arma a doppio taglio perché se lavori su di essa bene ottieni risultati ma se esageri e lavori troppo e male, viceversa, penalizzazioni.

Quindi bisogna agire in modo oculato, corretto e con fare strategico, zero improvvisazioni e tanta, tantissima tecnica applicata.

Proprio per scongiurare penalizzazioni e migliorare il posizionamento per incrementare il traffico del blog senza perdere quello esistente ecco 7 passaggi per scrivere articoli seo-friendly, raccolti in un elenco da usare come checklist.

Passa in rassegna tutti e sette i punti prima di pubblicare, i risultati non tarderanno ad arrivare.


1. Tratta un Argomento UTILE 


Il primo passaggio fondamentale di ogni blog è parlare di un argomento che interessa, ha un pubblico.

I contenuti devono essere UTILI a risolvere i problemi delle persone, aggiornati e pertinenti sennò non fai un buon lavoro, il web esige questo, tutto ciò che è alternativo viene processato con l'indifferenza da parte dei motori di ricerca e poi delle persone.

Offri aiuto e in cambio ricevi traffico, garantito!


2. Scrivi in modo naturale


Le forzature non piacciono a nessuno poco cambia se si tratta di un algoritmo o di una persona.

Tuttavia è necessario stabilire delle priorità, prima pensi a scrivere un contenuto di qualità per le persone e poi passi ad ottimizzarlo per i motori di ricerca.

Perché è alle persone che rivolgi il tuo aiuto non ad uno spider di Google.


3.  Usa le parole chiave 


Dopo che hai scritto il testo deve essere tua premura lavorare sulle keyword, puoi farlo anche prima di scrivere, io faccio così.

I tool adatti allo scopo non mancano dopodiché scegli una parola chiave ad alto traffico pertinente al tuo argomento, come la tua principale keyword di destinazione e 4-5 parole chiave correlate di lunga coda che includerai nell'articolo.


4. Sfrutta il potere dei titoli-intestazioni


Suddividi il testo in intestazione H1, intestazione secondaria H2 e quando necessario anche in intestazione minore H3.

E' necessario rispettare l'ordine numerico per organizzare il testo con la giusta gerarchizzazione concettuale.

Ottieni così la benevolenza di Google perché legge-interpreta meglio il tuo contenuto e faciliti al contempo la rapida scansione visiva con cui gli utenti passano in rassegna il tuo contenuto per trovare ciò che gli interessa.

Un'operazione quest'ultima che ricordo si gioca nell'ordine di poche secondi a post per decidere se gli interessa quindi fare lo scrolling e circa 7 minuti per leggerlo in toto.

Puoi inserire la parola chiave all'inizio dei titoli ma non abusare di questo espediente pena incorrere in pesanti penalizzazioni da parte di Google.


Content Marketing: iscriviti, ricevi Articoli al tuo indirizzo email UTILI al tuo digital business blog







5. Ottimizza la meta description


Google visualizza solo 150 caratteri della meta description, perciò devi scriverla entro questo limite.

La meta description sono quelle 1-2 righe di testo che appaiono sotto al titolo nei risultati dei motori di ricerca.

Dev'essere sufficientemente predittiva rispetto al contenuto che tratti, svelare il focus core dello stesso, attirare l'attenzione degli utenti, attivare il loro interesse e avere parole chiave a sufficienza per essere riconosciuto da Google come pertinente rispetto alla nicchia online dove vuoi andare ad inserirti.

Quante responsabilità per così poche righe di testo...


6. Ottimizza le immagini


Questo passaggio è un tasto dolente per molti blogger che insistono con il trascurare le immagini e non se ne curano affatto come se le immagini rispetto al testo fossero una forma di comunicazione minore.

Innanzitutto Google ha un motore di ricerca per le immagini eppoi particolare non da poco catturano l'attenzione delle persone.

Però i motori di ricerca non sono in grado di leggere le immagini ecco perché devi inserire un titolo e testo alternativo che faccia da descrizione.

Sin da quando salvate l'immagine nel hardisk è bene dare una descrizione adeguata all'immagine con parole chiave dalla coda lunga possibilmente e alternate da trattini.


7. Aggiungi collegamenti interni, link ai post del tuo blog

Collega ogni singolo articolo che scrivi con almeno altri due post che hai già scritto, aumenta il ranking e diminuiscono lo sforzo che gli spider dei motori di ricerca compiono quando lo scansionano per meglio classificare e posizionare in seguito il contenuto, ovviamente avvaliti solo di collegamenti pertinenti.





CONCLUSIONI


Presto acquisirai una naturalezza tale nello scrivere articoli SEO-friendly che non dovrai nemmeno passarli in revisione in un secondo momento anche se rimane sempre una sana abitudine passare in rassegna queste operazioni da seguire come una checklist.

Il blogging è anche un attività di fino, meticolosità, ferrea attenzione e scrupolosa responsabilità, sono tanti gli aspetti che fanno di un contenuto un lavoro ben fatto.

Non si limita certo allo scrivere articoli SEO-friendly che sono solo una parte dell'insieme, come il blogging non è la somma degli elementi ma qualcosa di più e per cui maturare un approccio olistico verso la disciplina non è affatto sbagliato e con ciò intendo che chi si affida alla sola tecnica manca comunque di quel quid difficilmente rappresentabile.

Tuttavia partire da un singolo articolo curato a livelli parossistici è già un buon inizio, il preludio per essere presi seriamente in considerazione sia dai visitatori che dai motori di ricerca, d'altra parte non lavoriamo apposta per questo tipo di risultato?

Se usi WordPress puoi fare affidamento tra i validi alleati per ottenere tali performance dell'ottimo plugin gratuito Yoast SEO noto per agevolare le operazioni di ottimizzazione di un articolo del blog agli occhi del motore di ricerca, mentre se hai Blogger puoi contare sulla tua esperienza e la benevolenza di Google.

Ma la ricetta in entrambi i casi rimane la stessa, partire da un contenuto di qualità, quindi ricercato dalle persone perché utile ed intessuto/farcito dalla giusta densità di parole chiave pertinenti per aiutare i motori di ricerca a classificarlo.



______________________________________________________

firma post blogging antonio luciano blog call to action autore
Questo post: 'Come scrivere un post sul blog SEO-Friendly: 7 passaggi per andare in cima alle pagine dei motori di ricerca' è stato scritto da Antonio Luciano, Copywriter blogger freelance e content marketer specialista.
Da oltre 7 anni mi occupo di blogging e da circa 3 di content marketing per aziende, PMI, istituzioni e professionisti che vogliono fare digital marketing.
Dal 2012 gestisco questo blog, che conta circa 1000 post scritti.
Vuoi apprendere a gestire autonomamente il tuo blog aziendale per fare Content Marketing EFFICACE, attirare più persone, intercettare i bisogni del tuo target di consumatori e generare + clienti?
Benissimo, offro soluzioni per vendere prodotti e servizi proprio con i contenuti e sono qui apposta per questo.
Sviluppiamo subito una strategia assieme
contenuti efficaci, di valore. 
 >>>CONTATTAMI! <<<


Commenti