7 modi incredibilmente semplici per ottenere più persone per leggere il contenuto

usability lettura facile veloce blogging

Sette modi per facilitare la lettura ai visitatori del tuo blog, ammaliarli con la tecnica, carpire l'attenzione e catturarne l'interesse: 7 passaggi adatti ad ogni singolo post da ottimizzare. 

Alcuni insegnamenti non passano mai di moda specie nella scrittura per il web, dagli studi di j.Nielsen sulla web usability ad oggi molte delle linee guida per mantenere il lettore incollato ad un testo sono rimaste attuali, basta pensare che tali ricerche risalgono al lontano 1996.

Solo SEO in parte muta con gli algoritmi dei motori di ricerca, primo fra tutti quello di Google e per cui dobbiamo rendere blog e post SEO-friendly pena altrimenti non ottenere alcun posizionamento degno di nota.

Seppure molte linee guida SEO restino anch'esse grossomodo immutate nel tempo.

A quanto pare le macchine sembra cambino prima di noi, più velocemente di quanto siamo capaci di adattarci.

Ma un problema persiste, rimane sempre uguale per ogni copy-blogger, scrivere contenuti che mantengano incollati i lettori fino alla fine degli articoli che scrivono.

Non basta un titolo carico di appeal, catturare l'attenzione delle persone, carpire il loro interesse con un aggancio fatto ad arte, il lettore deve leggere tutto il post, consumarlo fino all'ultimo rigo.

Eppoi c'è sempre lui, l'incubo ricorrente, la peggio fine per un copy-blogger che si manifesta non appena pubblicato il post, quando nessuno lo legge, nessun commento ne interazione, alcun tweet, nessuna condivisione su Facebook, qualche avido 👍 Mi piace.

E la causa non è da imputarsi ad un contenuto di qualità non centrato ne di scrittura imperfetta o poco elaborata, tanto meno a del content marketing di poca o zero efficacia.

Anzi no il problema potrebbe essere proprio la scrittura troppo elaborata, poco semplice da leggere.

E' incredibile i risultati che puoi raggiungere semplicemente alleggerendo il testo e con qualche operazione per cambiare l'effetto che fa sui lettori.

No, no tranquillo non si tratta di rimproverarti perché non sai scrivere, hai perso il tocco e devi tornare a scuola, nemmeno hai disimparato a farlo, non ti preoccupare, niente di tutto ciò.

Si tratta di tornare a scrivere per il web, un po' meno perfetto come il tuo talento impone e un bel po' di più come la tecnica vorrebbe.

E non mi dire che non sprizzi desiderio da tutti i pori per tornare a farlo, dai su vediamo in che modo con sette modi incredibilmente semplici per ottenere più persone che leggono i contenuti del tuo blog.

Sei ti sei allontanato dalla scrittura a prova di scansioni rapide delle persone alla fine di questo post torni di nuovo allineato con essa, un copy-blogger quasi perfetto. 😁


Trova una cura per lettori impazienti


Qualcosa non ti torna proprio, hai superato abbondantemente le 10.000 ore di pratica, come non credi che esista una regola del successo idem di essere peggiorato, tanto da risultare indigesto a tutti.

E se il problema fosse che stai scrivendo in modo sbagliato?

D'altronde lo studio sull'usabilità su come gli utenti leggono sul web di Jakob Nielsen del 1997 ha mostrato che il 79% degli utenti del web scansiona piuttosto che leggere.

Dunque o rendi più coinvolgenti gli articoli che scrivi per i tuoi lettori in modo che rimangano e tornino ai tuoi contenuti, interagiscano con le tue informazioni, quindi cambi modo di scrivere o devi rassegnarti a tanti utenti persi.

Come professava già allora J. Nielsen: "Pensa a come usi il web, riflettici sei alla ricerca di informazioni, se non le trovi nella pagina che stai visitando, fai clic e guardi altrove."

Se non coinvolgi, fai in modo che le informazioni arrivano al visitatore nei tempi giusti va da un'altra parte.

Ogni qual volta una persona abbandona il tuo blog senza aver trovato le informazioni che cercava, non per povertà del contenuto ma a causa dello schema narrativo inefficace, è un fallimento doppio perché quel visitatore non tornerà più, se non difficilmente quel tanto da non fare statistica.


Lavora sul testo, rendilo agile


A scuola ci hanno insegnato uno stile di scrittura che è tutto fuorché scrivere "bene" per il web, fatti un favore, fallo ai lettori, dimenticalo!

Per questa ragione opponiamo resistenza alla scrittura visiva, asciutta e tendente al tecnico del web, per anni ci hanno convinto che è sbagliata, povera di dettagli, mediocre, punito per questo con voti bassi e umilianti.

Invece scrivere per il web è farlo in funzione a come le persone consumano il contenuto, ovvero selezionano per rapide scansioni delle pagine senza approfondire, scendere nei particolari per poi decidere se proseguire o meno con la lettura.

Puoi semplificare un contenuto complesso scrivendo anziché un unico post più articoli facilitati compiendo di fatto delle riduzioni di complessità tutto a vantaggio dell'alleggerimento del carico cognitivo già di per se assai probante a ragione delle energie richieste dall'attività di lettura.

Puoi strutturare l'articolo usando lo schema narrativo a piramide invertita dove le conclusioni sono poste all'inizio e ciò che segue è meno importante cosicché lasciare libero il lettore di approfondire, dare seguito alla lettura fino alla fine o decidere di scartarla.

L'importante è che non costringi mai i lettori a scalare impervi muri di testo grigio, agevoli con pochi e semplici accorgimenti la lettura, la rendi più facile e coinvolgente.


1. Lo spazio bianco non è vuoto 


Ma dona la giusta formattazione al testo, scongiura il famigerato effetto muro, quello per cui i lettori arrivano ad avere subito il fiato corto per arrivare in fondo ai post.

Lo spazio bianco rende più semplice leggere è incredibile per una modifica così da poco.

Vedi uno spazio vuoto e prendi un respiro, fa bene al cuore e riposare gli occhi.

Dividi il testo in paragrafi di tre o quattro frase al massimo per renderli più leggibili.

Una buona pratica è usare due spazi tra i sottotitoli, e uno solo per le intestazioni minori.


2. Suddividi il testo in sottotitoli 


Il titolo è la promessa, i sottotitoli un susseguirsi di indicazioni con frasi di sintesi per rendere più snella la lettura.

Considera i sottotitoli come dei "mini titoli" i quali fungono a mo' di scaffolding concettuale agli occhi del lettore.

Contribuiscono a costruire il senso del testo come a semplificarlo e lo formattano correttamente persino agli occhi severi ed imparziali, si spera, dei motori di ricerca.


3. Elenchi Puntati, oh yeah


  • Catturano l'attenzione.
  • Si scansionano più in fretta, e organizzano un'esposizione in più punti.
  • Sono un'interruzione visiva poiché hanno un aspetto diverso rispetto al resto del testo.


4. Aggiungi link pertinenti e utili


I Link interni sono utili per rimandare agli argomenti migliori del tuo blog e ridurre la frequenza di rimbalzo.

Quelli esterni dimostrano il tuo livello di competenza che condividi con gli altri, aiutano a mettere in evidenza anche gli altri esperti.

In generale i link agevolano la comprensione del testo e aggiungono valore.


5. Usa il grassetto, enfatizza strategicamente i contenuti


Metti in evidenza porzioni di testo avvalendoti del grassetto per offrire indicazioni sulle parti più significative/ i concetti più importanti, le parole chiave.

Con un solo colpo d'occhio il grassetto fa emergere per contrasto il focus core dell'articolo.

Fallo con parsimonia altrimenti ottieni l'effetto contrario, usa il grassetto solo per enfatizzare i punti chiave che poi lo scanner dei lettori passa in rapida rassegna per carpire il fine ultimo dell'articolo.


6. Sfrutta il potere dei numeri


Sono antichi, atavici, e richiamano/esercitano un'attrazione potente sui lettori.

Per i numeri formattati con un elenco puntato valgono gli stessi effetti del punto numero tre. di questa lista in merito  agli elenchi puntati.

SUGGERIMENTO: usa elenchi numerati quando previsto un ordine consequenziale, una procedura che prevede una serie di fasi ordinate secondo una precisa progressione temporale o delle operazioni.

Alla fase uno succede la due, poi la tre e così via da seguire in ordine preciso, pedissequamente senza saltarne una.

Mentre gli elenchi puntati quando non esiste tale necessità ma per organizzare una presentazione in più punti e dare maggiore respiro con i vantaggi che donano alla formattazione.

All'interno di una frase sulla stessa riga preferisci le lettere ai numeri, tipo prima di A) pubblicare un contenuto occupati di B) revisionare il post per poi C) condividerlo sui social.


7. Revisiona la formattazione sempre prima di pubblicare


Una volta che ti sei avvalso dei 7 punti sovrastanti, usato sapientemente sottotitoli, numeri, elenchi puntati, la formattazione per evidenziare gli elementi chiave del tuo post, rileggili di nuovo, passa in rassegna ogni singola frase, osservando se l'effetto scanner funziona ovvero se emerge il testo con cui richiamare un'attenzione particolare.

Il lettore ottiene l'essenza?

Hai tirato fuori le parole più interessanti e rilevanti, le parole che attirano il tuo scanner e le trasformano in un lettore?

E tu?

Quali sono le tue tecniche preferite per attirare i lettori sui tuoi contenuti? Parliamone nei commenti.


⚬▹Articolo ispirato a: '8 Incredibly Simple Ways to Get More People to Read Your Content', grazie copy-blogger.com
______________________________________________________

firma post blogging antonio luciano blog call to action autore
Questo post: '7 modi incredibilmente semplici per ottenere più persone per leggere il contenuto' è stato scritto da Antonio Luciano, Copywriter blogger freelance e content marketer specialista.
Da oltre 7 anni mi occupo di blogging e da circa 3 di content marketing per aziende, PMI, istituzioni e professionisti che vogliono fare digital marketing.
Dal 2012 gestisco questo blog, che conta circa 1000 post scritti.
Vuoi apprendere a gestire autonomamente il tuo blog aziendale per fare Content Marketing EFFICACE, attirare più persone, intercettare i bisogni del tuo target di consumatori e generare + clienti?
Benissimo, offro soluzioni per vendere prodotti e servizi proprio con i contenuti e sono qui apposta per questo.


Sviluppiamo subito una strategia assieme
contenuti efficaci, di valore. 
>>>CONTATTAMI!<<<


Commenti